La costruzione di questa chiesa fu avviata a partire dalla metà del XV secolo. Ha un impianto a croce latina e vi si accede da un portale in marmo bianco posto sul fianco occidentale.

Tra le opere presenti all’interno della chiesa va menzionata la statua lignea di San Bartolomeo, custodita entro una nicchia della parete meridionale. La scultura coniuga l’impostazione solenne, quasi da filosofo greco, derivante dal modello usato da Antonello Gagini nella tribuna della cattedrale di Palermo, con la sensibilità barocca data dalla foggia dinamica e dal “metallico” drappeggio del manto. L’opera è stata attribuita alla bottega dei Li Volsi di Tusa, ed è possibile datarla ai primi decenni del Seicento.

Fonte: Giuseppe Antista, Architettura e arte a Geraci (XI – XVI secolo), Geraci Siculo-San Martino delle Scale 2009.
Per approfondimenti e ulteriori dettagli sull’architettura di chiese e monumenti si rimanda ai siti del comune di Geraci Siculo e della Pro Loco. Da tali fonti è stata elaborata questa sintesi.

SCOPRI DOVE SI TROVA

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Potrebbe interessarti anche