Santa Maria della Cava: un gioiello normanno immerso nei boschi geracesi

Tu sei qui:

La chiesa immersa nei boschi

Santa Maria della Cava è una chiesetta immersa nella natura. Sorge infatti all’interno della sughereta, nel territorio tra Geraci e Castelbuono. E’ circondata dai boschi ed è stata recuperata qualche anno fa grazie ad un sapiente restauro, dopo anni di abbandono. In origine la chiesa era annessa a un monastero benedettino. Gli interni sono austeri e sono coperti da un tetto ligneo a capriate. Questa solennità veniva mitigata da affreschi che rivestivano la grande abside e le due minori ricavate nello spessore del muro. Nei frammenti pittorici che sono sopravvissuti ad oggi, è possibile riconoscere la Vergine affiancata dagli Apostoli, a figura intera e in posa frontale. Un piccolo gioiello immerso nella natura, un’importantissima testimonianza normanna nel nostro territorio, a cui il recente restauro ha offerto una nuova vita.

La leggenda legata alla Tela dell’Annunciazione

A questa chiesetta tra i boschi, i geracesi sono particolarmente legati. IL legame deriva da una leggenda che rappresenta anche la nascita della devozione del popolo di Geraci Siculo per Maria SS. Annunziata, attuale Patrona del borgo. Una imponente tela raffigurante l’Annunziazione di Maria, infatti, si narra ebbe un ruolo fondamentale nel liberare il borgo madonita da una terribile epidemia di peste.

Secondo la leggenda, negli anni in cui Geraci era infestata dalla peste mortale, l’imponente tela raffigurante l’Annunciazione di Maria, venne portata in processione dalla chiesa della Cava, dove era conservata, fino al centro del borgo. Si narra che, dopo la processione del pesantissimo quadro, Geraci fu liberata dalla peste. Da allora la tela fu conservata nelle chiese del centro e protetta dai tentativi di trafugamento da parte degli abitanti di Castelbuono, che tentarono di rivendicarne la proprietà.  

La devozione per la chiesa

La tela è attualmente custodita all’interno della chiesa Madre e rappresenta per tutti un simbolo di fede e devozione.

All’incirca una volta all’anno nella chiesa di Santa Maria della Cava viene celebrata una messa, molto partecipata da tutta la comunità geracese.

La chiesa è concessa in comodato d’uso gratuito dall’Assessorato Regionale ai Bene Culturali, che è l’ente proprietario del bene, al comune di Geraci Siculo per la valorizzazione turistica e per la promozione culturale.

Foto di copertina fonte: sito Pro Loco Geraci Siculo

Maria Pia Scancarello

Articoli correlati

Collegamenti utili

Seguici sui social

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp